Vi aspettiamo il
19/20 novembre 2019
Milano | Palazzo del Ghiaccio
Via Giovanni Battista Piranesi 14

Il mercato pubblico: nuove normative e best practice è il tema che verrà affrontato nel Corner 4 a Fidec 2019, mercoledì 20 novembre. Vi proponiamo una sintesi delle storie che verranno raccontate.

 

Slot 1 | 10.15-10.45 Giammarco Piacenti | Piacenti Spa

Titolo: Restaurare il cielo, avventura di lavoro in Terra Santa

Restaurare il Cielo è il titolo del film documentario premiato con il Globo d’Oro della Stampa Estera a Roma e che SkyArte propone sui suoi canali. Ma prima è stato il lavoro di restauro del tetto della Basilica della Natività a Betlemme assegnato all’italiana Piacenti alla quale sono stati poi conferiti anche 24 allegati al contratto che comprendevano il restauro di tutta la Basilica, fino ai pavimenti. È considerato il lavoro più importante e completo condotto in Medio Oriente per la Conservazione di Beni Culturali.

Per saperne di più, clicca qui 

 

Slot 2 | 11.00-11.30 Pietro Merlini | Rete Sand

Titolo: Sand, l’esperienza di una rete di imprese della filiera edile

Da esigenze e difficoltà comuni, nel 2018 è nata Sand, una rete di imprese i cui partner coprono tutta la filiera: da chi produce la materia prima a chi realizza le infrastrutture. L’idea di base è di condividere e mettere in comune. Emergono così modelli di best practice che diventano abitudini aziendali che portano innovazione. Tutto questo si realizza lavorando in piccoli gruppi, composti da persone delle diverse aziende con competenze e ruoli differenti. La logica è quella Lean Thinking e delle start up, con una struttura quasi piatta.

Per saperne di più, clicca qui

 

Slot 3 | 11.45-12.15 Cecilia Hugony | Teicos UE Srl

Titolo: Oltre la crisi, riqualificazione energetica, digitalizzazione, IoT

Nel 2012, in piena crisi, Teicos UE decide di rilanciarsi scommettendo sulla riqualificazione energetica come specializzazione. Oggi i suoi interventi sono considerate best practice riconosciute a livello nazionale ed internazionale. La ricetta? Due piani strategici triennali, visione a lungo termine e investimenti in innovazione a largo raggio (non solo tecnologica).

Per saperne di più, clicca qui

 

Slot 4 | 12.30-13.00 Mario Ferraro | Ance Benevento

Titolo: Piattaforma ecomateria, mai più sprechi

La piattaforma Ecomateria è nata per rispondere all’esigenza concreta delle aziende edili nell’approccio alla normativa sulle terre e rocce da scavo e nella gestione dei materiali da cantiere. Non solo per gli adempimenti richiesti ma anche per l’importanza che il riciclo/riuso di questi materiali riveste in un’ottica di economia circolare.

Per saperne di più, clicca qui

 

Slot 5 | 13.15-13.45 Corrado Trombetta | Università Mediterranea di Reggio Calabria

Titolo: Building Future Lab, il futuro delle costruzioni o l’edificio del futuro

Building Future Lab è un centro di Building Testing Innovativo che ha l’obiettivo di dare risposte alla filiera delle costruzioni nel prossimo futuro. Un progetto visionario – realizzato – che ha come presupposto la filiera dell’involucro edilizio evoluto di cui il made in Italy è leader. Oggi Building Future Lab è una realtà e collabora con aziende europee, asiatiche e americane. Ha condotto test secondo le norme degli Stati Uniti per multinazionali che realizzano edifici complessi. Soprattutto grattacieli, in ogni area del mondo.

Per saperne di più, clicca qui 

 

Slot 6 Out of the Box| 14.00-14.30 Valeria Randazzo | Myplant & Garden

Titolo: Il verde come opportunità di business

Le opere a verde rappresentano sempre più un ornamento negli interventi urbanistici ed edili ma sono ormai considerate anche qualcosa su cui investire. Sono infatti evidenti i benefici che il verde e la natura offrono al cittadino/cliente di qualsiasi opera: dalla mitigazione climatica alla depurazione dell’aria e dell’acqua, fino alla qualità paesaggistica che acquisiscono città. Tanti i benefici e servizi che elevano il valore immobiliare e la qualità della vita.

Per saperne di più, clicca qui

 

Slot 7 | 14.45-15.15 Nadia Chindamo | Comune di Melzo

Titolo: Una scuola in BIM

Melzo è stato tra i primi Comuni a utilizzare il BIM nel campo dell’edilizia scolastica. Un’esperienza che traccia una via per superare il vecchio modello relazionale nel mercato pubblico delle costruzioni. Fino a intravedere l’opportunità di creare schemi contrattuali, guardando anche a esperienze nascenti all’estero, sempre più improntati alla corresponsabilizzazione degli operatori del mercato.

Per saperne di più, clicca qui

 

Slot 8 | 15.30-16-00 Sara Grassi | Ance Lombardia

Titolo: Borsino inerti, piattaforma regionale per lo sviluppo del mercato degli aggregati riciclati

Borsino Inerti è un progetto promosso da Ance Lombardia e Regione Lombardia nell’ambito del Protocollo d’Intesa per lo svolgimento di attività utili al miglioramento della gestione dei rifiuti prodotti da attività di costruzione e demolizione e dei prodotti da essi recuperati. Il progetto consiste in una piattaforma web per diffondere informazioni sui prodotti disponibili sul mercato (aggregati riciclati) che possono essere utilizzati in sostituzione del materiale inerte di cava, per la realizzazione di opere pubbliche e private. L’utilizzo della piattaforma sarà gratuito e volontario.

Per saperne di più, clicca qui